Themis & Metis per il Sociale

Il nostro contributo per contrastare l’emarginazione

Parole chiave: Inclusione sociale 

L’odierna società caratterizzata da una progressiva disgregazione ed un impoverimento critico, necessita dei contributi di tutti, per un risanamento pieno, autentico e non formale, cui far seguire un risollevamento programmatico.

A tal fine, la Themis & Metis mette in campo le proprie energie e competenze, proponendosi di offrire alle categorie maggiormente esposte a dette problematiche dei progetti finalizzati al superamento delle criticità de quibus attraverso la promozione di interventi favorenti la convivenza interculturale  (con campagne di informazione e sensibilizzazione, attivazione di uno sportello d’ascolto e orientamento, un capillare e modernissimo servizio di assistenza e consulenza e soprattutto sostenendo e diffondendo lo strumento della mediazione per la prevenzione di conflitti sociali e culturali) nonché l’inclusione piena e valorizzata dei portatori di handicap fisici e/o psichici ed i marginalizzati per cause sociali, economiche o di altra natura.

Il piano delle azioni è dunque particolarmente articolato e prevede : 1) Istituzione di corsi di formazione (VALIDI A TUTTI GLI EFFETTI DI LEGGE per pregresso ACCREDITAMENTO PRESSO il MIUR) per operatori nel sociale con la possibilità di assegnare ai partecipanti crediti ECM 2) Attivazione di laboratori in vari ambiti e per differenti situazioni sociali rivolgendosi a disabili, anziani, ragazze madri, minori, immigrati… 3) Soggiorni estivi, presso località balneari o montane, con strutture convenzionate con l’Associazione, rivolto a minori in situazioni di particolari bisogni educativi, familiari e/o disabili; 4) Supporto scolastico individuale o a piccoli gruppi di alunni con lievi disabilità o lacune scolastiche, da realizzare presso strutture convenzionate; 5) Insegnamento della lingua italiana, attraverso l’uso delle nuove tecnologie a stranieri, in particolare donne immigrate o analfabete con l’intento di proporre anche un’alfabetizzazione digitale.

Per la realizzazione dei progetti si prevede un approccio multidisciplinare in termini di sapere, organizzazione e gestione che confluisca in un coordinamento sistematico per costruire e rinforzare un’équipe integrata.

Inoltre -essendo un progetto innovativo e sperimentale- si ritiene di procedere con una strategia del work in progress in una gradualità temporale che permetta la progressiva ridefinizione delle progettualità rispetto a nuovi riscontri oggettivi e alle indicazioni che si riceveranno nel corso dello sviluppo delle azioni progettuali.

Tra le finalità generali sicuramente si intendono:

  • sperimentare prassi innovative di una nuova progettualità per l’utenza interessata;
  • rinforzare la rete con tutte le risorse formali e informali attive nel territorio;
  • sviluppare nuove opportunità per favorire scambi ed integrazione tra Servizi e realtà che operano nel sociale superando le specificità attuali e raccogliendo le diverse progettualità presenti e coinvolte;
  • costruire un coordinamento forte in cui siano coinvolti i servizi pubblici, gli Enti locali e il privato;
  • Contribuire al rafforzamento dell’inclusione sociale.

Se vuoi far parte del progetto scrivi

Themis & Metis c’è.

Manuela De Noe – Vedi Manuela De Noe

Ignoranza di ritorno

Per secoli un’educazione sui classici e sulla Storia consentì a una parte minoritaria della società – coloro che avevano avuto la possibilità di studiare – di paragonare il comportamento dei governanti e d...

Continua la lettura...

Il Sud non deve più essere terra di conquista da parte di nessuno

Il Sud Italia non può essere invaso da chi vuole sottometterlo socialmente ed economicamente. Da anni subiamo la malversazione da parte di chi ci ha sottomessi e vuole i nostri voti per governare. Non ci p...

Continua la lettura...

Venezia: dal nord che si è preso tutto al sud privato di tutto

Dal regno delle due Sicilie alla repubblica delle due Italie L’acqua alta che nei giorni scorsi ha sommerso Venezia, ha scatenato commenti e polemiche a cui, di fatto, non si è sottratto nessuno, chi sc...

Continua la lettura...

Caro Frekt sei un meridionale, non certo un “terrone”

La risposta al video "Il terrone emigrato che difende Milano" - "Rispettatela, siete degli ospiti" Caro Frekt, mi spiace dover far presente che ti sei definito “terrone”, utilizzando un termine dispregi...

Continua la lettura...

La sanità pubblica sempre più sanità privata, per soli benestanti

Questo Governo, se è davvero a favore del popolo e della democrazia, intervenga! Curarsi sta diventando un bene di lusso anche in Italia. La Sanità Pubblica appare sempre più lenta e quasi stanca nell'a...

Continua la lettura...