Mi chiamo Francesca Scoleri, sono nata in Calabria e dalla Calabria sono ispirata costantemente pur vivendone distante.

Avevo 16 anni quando ho scritto un racconto ambientato nella mia città, Gioia Tauro, pubblicato a puntate dalla rivista Il Punto e recensito dall’allora direttore de L’Eco di Bergamo.

Sempre per la Calabria, ho scritto la sceneggiatura Scilla e Cariddi – evoluzione della ‘ndrangheta dagli anni 40 ai giorni nostri –

Ed è sempre ispirata dall’amore per la mia terra d’origine, che ho concentrato parecchio impegno su iniziative di promozione sul tema “mafia e corruzione” 

Mi occupo di comunicazione sui social da quasi dieci anni durante i quali ho lavorato con Antonio Di Pietro e altri politici fra i quali, l’attuale sindaco di Palermo e l’attuale sindaco di Napoli. Di entrambi ho curato la campagna elettorale su Facebook

Ho curato campagne referendarie di grande rilievo come quella del 2011 “Nucleare, acqua pubblica, legittimo impedimento” e quella del 2016 “Referendum Costituzionale”

Parallelamente alla mia attività di social media strategist, seguo con grande interesse uno studio sulla corruzione sistemica.

Per saperne di più su di me