Nicolo Gebbia

Regaliamo il Papa a Macron

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha diffuso due dati significativi circa i bambini sotto i 5 anni che popolano la terra: nel 2017 ne sono morti 6 milioni, la metà dei quali per denutrizione. Di questi , quanti sono quelli uccisi da Salvini? Trenta, afferma Don Ciotti in maglietta rossa, cui fanno eco Nando DallaChiesa , le agende rosse, le scarpette rosse e le anime belle di tutta Italia.Quindi quel fascistone è responsabile di un centomillesimo delle morti di bambini denutriti del mondo. Cinico e baro come è, sicuramente risponderebbe che quei trenta bambini sarebbero morti comunque, e che annegare in pochi minuti è molto meno crudele che morire di fame in alcuni mesi, tanto che al suo paese, in Padania, quando la gatta di casa partorisce troppi gattini, quelli che non può allattare vengono proprio affogati.Sicuramente non aggiungerà che l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, di fronte alla carenza di anime belle occidentali disposte a curarsene, proprio questo è il suggerimento che dovrebbe dare alle madri: affogateli! Sicuramente lo pensa, ma quale tornaconto politico avrebbe a dirlo davanti ai microfoni ? Nessuno, e lui è uno che di bambini e di microfoni si intende tanto quanto il Cavaliere di cene eleganti e di escort,  o Renzi di mancette e riforme costituzionali. Se andate a leggere su questo sito le mie note biografiche, vedrete che fin dalla nascita io , nei confronti dei fascisti , ho una spiccata insofferenza.Tuttavia ce ne sono due per i quali faccio un’eccezione: il primo è Paolo Borsellino(“Io non sono fascista, sono un fascistone “) ed il secondo è proprio Salvini. In virtù di questa mia debolezza, voglio dargli un consiglio prezioso: occupi il Vaticano e nazionalizzi tutti i beni posseduti dalla Chiesa Cattolica in Italia. Ma non volgarmente per azzerare il debito pubblico nazionale. Il fine sarà molto più nobile, e cioè quello di sfamare i tre milioni di bambini malnutriti del pianeta. Chiamerà Angelino Alfano, che tanta esperienza ha fatto con Il Cara di Mineo, e gli affiderà Basilica e Musei Vaticani, dove agende rosse volontarie e non retribuite sostituiranno il personale pontificio. Ad Antonio Ingroia potrebbe affidare il settore dell’ospitalità ai pellegrini, in cui tutto il personale è composto da religiose. L’ex magistrato notoriamente è un grande esperto in entrambi i campi, quello alberghiero e quello femminile. A D’Alema potrebbe affidare i vigneti pontifici e vescovili, è il settore in cui ha dimostrato maggiore competenza.L’ex presidente del Senato, che attende pazientemente la fine del settennato di Mattarella, potrebbe essere mandato direttamente in Africa a rifocillare i bambini affamati, una cosa delicata ed a rischio di corruttela, quindi chi meglio di lui? Potrei proseguire all’infinito, noi siamo il paese con la maggiore percentuale al mondo di anime belle, quindi non mancherebbero mai i volontari . Lascio alle risposte dei miei 25 lettori dove mandare la Boldrini.Ma Comela prenderanno i due Papi, Francesco e Benedetto? Quest’ultimo potrebbe tornare in Germania, con i cristiano democratici bavaresi felici di accoglierlo e coccolarselo fino alla morte.Per Francesco considero un segno del destino il fatto che lo yacht di Macron sia attualmente in riparazione nei cantieri di Anzio. È li che dovrebbe rifugiarsi, e proseguire fino ad Avignone, prendendo nuovamente possesso del palazzo dei Papi. Pensate che perle di saggezza ed umanesimo pronunzierebbero lui ed il presidente francese davanti ai microfoni. Sognate un po’ con me.
Ti potrebbe interessare anche?